venerdì 8 ottobre 2010

Pedro Jesus - Tributo a Orlando Contreras (2010)


Pedro Jesus è un cantante e chitarrista cubano che non vive a Cuba, ma con questo nuovo album decide di rendere tributo ad uno dei più grandi cantanti cubani della storia: Orlando Contreras. Colgo l'occasione per parlarvi un pò di lui.

Orlando González Soto, meglio conosciuto come Orlando Contreras, nacque a Cuba nel 1930 e morì in COlombia, a Medellin, nel 1994.
La sua carriera inizia nel 1944, a soli 14 anni, come cantante di musica popolare nel conjunto Kalamazoo. Il giovane Orlando cantava sones e guarachas, ma da subito si distinse in quello che sarà il suo genere preferito, il bolero, tanto da guadagnarsi in seguito l'appellativo di “La Voz Romántica de Cuba” y “El jefe del despecho”.
A 20 anni passò a cantare con il tiro di Atry Valdés, mentre a 22 anni si legò alla Orquesta Típica Cubana de Neno González. Nello stesso periodo collaborò anche con il Conjunto Casino del maestro Roberto Espì e con il conjunto Musicuba.
La sua voce ed il suo stile iniziarono ad imporsi con la registrazione dei suoi primi successi: “La Serpiente”, “Amigo de Qué” y “Vendo unos Ojos Negros”.
Contreras inizia la carriera solista nel 1957 partecipando a grandi festival e programmi radiofonici a Radio Progreso ed in molti dei principali palcoscenici della capitale cubana e di tutta l'isola. Duettò con tutti i più grandi dell'epoca: Benny More, Orlando Vallejo, Fernando Álvarez e molti dei cantanti della Sonora Matancera, con la quale stranamente non giunse mai a registrare niente.
Nel 1961 era uno dei più conosciuti cantanti cubani ed i suoi successi lo avevano reso noto anche in Spagna ed altri paesi sudamericani.
Nel 1965, Orlando Contreras lasciò Cuba per esiliarsi a Miami, scappando con una delle tante zattere dei profughi cubani. A Miami si esibì con Toña La Negra, Celia Cruz y La India de Oriente.
Nel 1967 Contreras iniziò un viaggio in una nave crociera turistica che durò 4 anni. Quando nel 1971 giunse a Medellin, in Colombia, decise di stabilirsi in questa meravigliosa città, dove resterà fino alla morte.
Tra i tanti successi che lo hanno reso celebre ricordiamo:
“Amigo de qué”, “Sin Egoísmo”, “Será tu condena”, “En un beso la vida”, “Mi corazonada”, “Por borracha”, “Por un puñado de oro”, “Yo estoy desengañado”, “Mi copa está vacía”, “Dolor de hombre”, “Amarga decepción” y “Arráncame la vida”.
Nel 1987 Contreras registra i temi “En el juego de la vida” y “Un amigo mío” con l'orchestra di Julio Ernesto Estrada, "Fruko"
Orlando Contreras sarà ricordato per sempre dagli amanti del bolero e del genere romantico ed i suoi temi indimenticabili.


Share